assedio di otranto
L’assedio di Otranto non risparmiò i laghi Alimini

Nel 1480 avvenne l’assedio di Otranto da parte dei turchi. Anche il territorio dei laghi non fu risparmiato da questo tragico evento.

L’attacco saraceno determinò le sorti di Otranto, così come dei territori limitrofi, compreso il territorio dei laghi.

Il 28 luglio del 1480, una flotta turca comandata Gedik Ahmed Pascià, grande ammiraglio dell’impero ottomano, apparve all’orizzonte otrantino. Lo scopo era di occupare la fascia strategicamente importante del Salento come testa di ponte per insidiare le potenze cristiane.

Arrivarono con un’enorme flotta costituita da 40 galee, 50 fuste, 16 barche, 40 mahoni per i cavalli e altre imbarcazioni minori con a bordo 18000 uomini, 400 cavalli e 5 bombarde e molte bocche da fuoco di calibro minore. Lo sbarco avvenne nei pressi degli Alimini, dove ebbe luogo il primo scontro tra Ottomani e Cristiani (A. Saracino, 1981).

L’assedio di Otranto avvenne l’11 agosto del 1480 e durò fino al 10 settembre 1481. In questo periodo, i turchi, considerando che le scorte dei viveri diminuivano e i rifornimenti non sempre giungevano puntuali e sufficienti, provvidero da soli al loro sostentamento riversandosi sul territorio degli Alimini. In fondo questa era una pratica di ogni esercito invasore che praticava la razzia, il brigantaggio e il furto.

Nel Medioevo la contrada degli Alimini era fiorentissima di paesi, villaggi, masserie e monasteri e le condizioni igieniche erano fra le migliori. Le acque erano incanalate in parte nel mare ed in parte negli Alimini ed i terreni erano coltivati con piante arboree. L’invasione dei Turchi fece sì che questa bellissima parte del Salento venisse abbandonata dai suoi coloni che si rifugiarono nei vicini borghi di Martano, Serrano, Carpignano, Borgagne, protetti da mura e da castelli feudali. Tutto ciò, quindi, provocò il disinteresse delle famiglie nobiliari e il territorio fu lasciato abbandonato al suo destino.

 

laghi alimini
Laghi Alimini: forma e dimensioni

I laghi Alimini, Limini grande e Limini piccolo, sono due bacini di forma irregolare che comunicano tra loro per mezzo di un canale naturale.

I laghi Alimini sono costituiti da due specchi d’acqua, geometricamente irregolari e comunicano tra loro per mezzo di un canale naturale detto “lu Strittu”, lungo il quale, secondo il De Ferrariis (1492), passava la via romana “Traiana”, continuazione della via “Appia” che si arrestava a Brindisi. Il lago Alimini grande sfocia nell’Adriatico per mezzo di un canale, presso la masseria “Case di Limini”.

I loro assi longitudinali, che corrono in direzione Nord-Sud, seguono l’orientamento della costa adriatica. Le sponde orientali distano dal mare da 700 a 2000 mt, ad eccezione di un breve tratto della sponda orientale del Limini grande dove la distanza è valutata in poco più di 300 mt la quale va accorciandosi rapidamente fino a diventare un canale. Le sponde di questo tratto e del canale sono state banchinate data la natura sabbiosa del terreno e sono oggetto di assidue manutenzioni al fine di evitare l‘insabbiamento conseguente all’azione costruttiva del vento e a quella del mare, particolarmente attiva in questa zona.

Limini grande presenta una forma irregolare. Ha una lunghezza di 3 Km e una larghezza massima di 800 mt. Il suo perimetro misura 10 km. Il canale di comunicazione con il mare è lungo 1,5 km.

Limini piccolo o Fontanelle ha una forma ellittica. È lungo 2,2 Km e largo 500 m. il perimetro misura 5,2 Km.

Il canale di comunicazione ha la stessa lunghezza del primo (1,5 km) ed è largo 5 mt.

II primo tentativo di misurare la superficie del lago risale al 1865: ” il lago pare copra 500 ettari di terreno”, come ci riporta Pareto.

 

Visita il lago Alimini in un modo nuovo ed emozionate.

La waterbike ti darà una prospettiva nuova e potrai vedere le insenature più nascoste altrimenti impossibili da raggiungere.

SOLO SU PRENOTAZIONE

🚴🚴 Escursione accompagnata.
⌚ Durata: 1 ora.
👨‍👩‍👧‍👦 attività adatta anche ai bambini a partire dai 9 anni.
💵 Costo: 25,00 euro a persona.
Dal lunedì al giovedì
Mattina – Quattro partenze: 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
Pomeriggio – Tre partenze: 15.00 – 16.00 – 17.00
Da venerdì a domenica e festivi
Mattina – Quattro partenze: 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
🔔Numero massimo di partecipanti: 5
Si raccomanda abbigliamento comodo per pedalare.
Verifica la disponibilità su www.salentoescursioni.it
📞 Oppure chiama il 368 777 3871
animali selvatici
Motivi per non nutrire agli animali selvatici

Il lago Alimini grande è collocato in un ‘area con un’elevata biodiversità. Durante un’escursione non è raro imbattersi in animali selvatici.

Il lago Alimini grande è collocato in un sito di importanza comunitaria, un’area SIC, dove la natura regna sovrana. È il regno della flora e della fauna. La biodiversità di questo luogo va tutelata e perciò si devono assumere atteggiamenti di grande rispetto.

La macchia mediterranea dei Laghi Alimini rappresenta un ambiente con un’elevata biodiversità: arbusti, alberi, piante erbacee, rettili, mammiferi, uccelli, anfibi.

È possibile visitare l’area anche a piedi. Numerosi sentieri conducono a diversi punti di affaccio al lago. Anche se non sono segnalati sono facilmente riconoscibili e percorribili. Durante un’escursione non è raro imbattersi in animali selvatici come volpi o ricci. Cercare di avvicinare questi animali, magari allentandoli con qualche “gustoso” bocconcino può essere un’esperienza unica. Ma per chi?

Sapevate che mentre voi raccogliete i benefici di questa esperienza, l’animale a cui date da mangiare potrebbe essere ferito? Sapevate che alimentarli gli può causare gravi problemi di salute?

La tentazione di nutrire gli animali selvatici può essere molto forte. Enrica Calò di “guida animalespiega tre buoni motivi per non dare da mangiare agli animali selvatici.

  1. Abituazione e confidenza. Gli animali selvatici si abituano a considerare gli esseri umani una facile fonte di cibo. Tuttavia, quel cibo può procurare loro gravi problemi di salute e compromettere il loro ruolo ecosistemico. Inoltre, quando gli animali selvatici vengono nutriti frequentemente, le loro abilità di caccia e di foraggiamento si indeboliscono perché perdono la pratica. Se si trovano in una situazione in cui queste abilità sono necessarie, le loro possibilità di sopravvivenza diminuirebbero.
  2. Trasmissione di patogeni. Gli animali selvatici sono portatori di patogeni pericolosi non solo per gli animali domestici ma anche per la nostra salute i cosiddetti patogeni zoonosici cioè che passano dagli animali all’uomo. Pertanto, chi dà da mangiare agli animali mette a rischio anche sé stesso e gli altri. Nutrire gli animali in un luogo frequentemente li fa radunare in quello spazio, aumentando la probabilità di trasmissione delle malattie.
  3. Una questione di dieta. Gli alimenti umani e gli alimenti formulati per gli animali domestici non contengono quantità adeguate di vitamine e sali minerali adatti alla fauna selvatica con conseguenze gravi per la loro salute. Quindi, il cibo inadeguato minaccia la salute degli animali selvatici. Alcuni alimenti sono semplicemente malsani e mettono a in pericolo la salute degli animali. Non conoscere la loro dieta specifica potrebbe farli ammalare gravemente. In alcuni casi, se ne causa la morte.

Resistete dunque alla tentazione di nutrire gli animali selvatici perché è dannoso per la loro salute. Inoltre, spesso gli animali attratti dal cibo imparano a dirigersi verso di esso e, specialmente su strade trafficate, il rischio di ferirsi e causare incidenti è elevato.

ciclismo acquatico
Water biking o ciclismo acquatico: un nuovo sport

Il Water biking o ciclismo acquatico è una nuova attività che unisce sport e divertimento facendo abbandonare i confini della terra ferma.

Il Water biking o ciclismo acquatico è sia sport che divertimento.

È un sistema di allenamento orientato a migliorare e a mantenere il benessere fisico. È un ottimo allenamento per la parte inferiore del corpo: fa lavorare i quadricipiti, i tendini del ginocchio e i polpacci. Trattandosi di un allenamento di tipo aerobico, l’allenamento in water bike, praticato in modo regolare e costante, permette di mantenere in forma il proprio sistema cardiovascolare.

Inoltre è un potente lavoro brucia-calorie, dunque è consigliato a chi desidera perdere peso.

Durante l’allenamento la resistenza varia in modo naturale. Infatti, i momenti di sforzo cambiano in base alla condizione del lago (se più o meno mosso o se completamente piatto) ciò consente di ottenere un ottimo allenamento muscolare, specialmente per la parte bassa del corpo, ovvero gambe e glutei. È un’attività adatta a tutti, uomini e donne ma è particolarmente consigliata a chi ama praticare sport energici, allenarsi in gruppo, vivere semplici emozioni e al contempo godere dei benefici della natura.

Il ciclismo acquatico è ottimo anche per la salute mentale. Pedalare sull’acqua allevia lo stress e migliora l’umore.  Coloro che partecipano a questa forma di allenamento sperimenteranno un forte rilascio di endorfine nel corpo, che ti metteranno in uno stato più calmo e privo di stress.

Oltre a questo, molte persone usano il tempo che trascorrono durante il loro allenamento per “uscire di casa”, svuotando la mente da qualunque cosa accada di stressante, quindi se conduci uno stile di vita stressante, potrebbe essere una forma di allenamento che puoi prendere in considerazione.

Inoltre è una grande opportunità per visitare un luogo molto suggestivo. Ammirare le più segrete insenature del lago Alimini grande (Otranto) altrimenti impossibili da raggiungere.

Benefici del Ciclismo acquatico:

  • Tonifica e potenzia gambe e glutei
  • Rallenta l’invecchiamento delle ossa e delle cartilagini
  • Diminuisce il livello di stress grazie alla produzione di endorfine che si ottiene durante l’allenamento
  • rischio di infortunio quasi nullo
  • accelera il metabolismo (se praticato in maniera consistente e alla corretta intensità)

Poiché non ci si bagna è un’attività sportiva che si può praticare tutto l’anno con possibilità di abbonamento e sconti per gruppi. Richiedi maggiori informazioni senza impegno mandando una mail a waterbikealimini@gmail.com oppure chiamando o scrivendo un WhatsApp al numero 335 5394 618

laghi alimini
Laghi Alimini: l’orgine

I laghi Alimini si sono formati milioni di anni fa. Il loro attuale e particolare aspetto lo si deve a una serie di modificazioni tettoniche.

Secondo alcuni geologi, i due laghi (Alimini grande e Alimini piccolo) si sarebbero formati in un’epoca geologicamente remota, databile intorno al Quaternario. Si tratta infatti di un periodo in cui si verificavano frequenti bradisismi in tutto il Salento, ovvero quei lenti movimenti della crosta terrestre che provocano l’innalzamento o l’abbassamento del suolo rispetto al livello del mare.

Nel Quaternario Alimini piccolo (Fontanelle) era un lago indipendente dall’Alimini Grande e non comunicante con il mare. Il lago si sarebbe, infatti, formato a seguito di un avvallamento del terreno con fondo impermeabile. Quando le acque di Alimini piccolo cominciarono a sollevarsi, si fecero strada nella depressione longitudinale e naturale allora esistente tra i due laghi. Corrodendo le rocce friabili delle sponde confluirono nell’insenatura di Alimini grande stabilendo così la comunicazione fra i due laghi e con il mare.

Questa serie di modificazioni tettoniche ha portato all’attuale aspetto dei laghi.

L’origine

Alimini Piccolo è di origine carsica. Si è quindi formato per azione chimica e meccanica delle acque circolanti in superficie e in profondità su rocce idrosolubili. Mentre sembra probabile che la formazione del bacino più grande derivi dall’azione del mare che ha portato alla dissoluzione della sottile fascia di terra compresa tra Alimini Grande e il mare stesso.

Che il canale di comunicazione abbia un’origine erosiva naturale è dimostrato dal fatto che il fondo del canale è più alto di quello dei bacini e che gli strati delle rocce fra le due sponde non corrispondono né in altezza né per struttura litologica.

È molto probabile supporre che alla fine del Post-Pliocene l’estensione di questi due laghi fosse maggiore di quella attuale. La foce di Alimini Grande doveva essere larga almeno 250 metri e lontana circa 600 dalla spiaggia. Si presentava come un’insenatura del Mare Adriatico. Le coste del lago Alimini Grande erano per tre quinti rocciose. Su di esse, sui massi franati e sui detriti prodotti dalla demolizione si possono leggere gli effetti successivi dell’urto delle onde del mare. Probabilmente, anche a questa causa, si deve attribuire la genesi delle insenature e dei promontori che frastagliano le sponde di questo lago e che mancano, invece, in Alimini Piccolo, dove non si hanno gli effetti del movimento del mare (De Giorgi, 1895).

Secondo De Giorgi, verso la fine del Post-pliocene, il lago Alimini grande costituiva un‘insenatura del mare che nel tempo si è separata dal mare in parte per l’azione della corrente litoranea che spinse e depositò in quest’insaccatura le sabbie delle dune, in parte a causa delle acque piovane che erodendo le sponde discesero nel lago cariche di detriti.

Read More
waterbike
Waterbike tour: verso il tramonto

Il lago Alimini grande è considerato uno dei luoghi di maggior pregio del Salento. Visitarlo in waterbike verso il tramonto è spettacolare.

Il lago Alimini grande, a Otranto, è un luogo affascinante a qualsiasi ora del giorno. Ma gli effetti della luce verso il tramonto offrono degli scorci davvero straordinari da esplorare.

Il tramonto sul lago può essere spettacolare! In sella alla waterbike puoi godere di una passeggiata sull’acqua. Inoltre, è il momento in cui la fauna è più attiva: i pesci saltano più spesso, le anatre giocano vicino alla riva e puoi avvistare più facilmente le specie di uccelli che sostano durante la loro migrazione.

Vedere il lago Alimini grande a quest’ora del giorno è speciale, perché il sole proietta sulle sue coste rocciose ombre e colori diversi che normalmente non si vedono in nessun altro momento della giornata. Inoltre, è un luogo ricco di storia: le sue origini sono geologicamente remote, risalenti al Quaternario.

La delicatezza di questo tour è appositamente progettata per evocare una sensazione magica di lunga durata che stimola un’esperienza piacevole e dona un senso di tranquillità. Apprezzerete davvero la vista mozzafiato del tramonto sul lago, mentre il sole si riflette sull’acqua producendo uno scintillio di puro piacere estetico. I colori appassionati e vivaci che illuminano il cielo suscitano un fenomeno unico, perfetto per i fotografi, gli amanti della natura e gli intimi romantici.

Il tramonto sul lago Alimini in sella a una waterbike è lo sfondo perfetto per un’esperienza da vivere con la famiglia o con gli amici. Un momento meraviglioso per esplorare le sue acque.

Per il rispetto del luogo e del momento questo tour non include un’intensa attività di narrazione, tuttavia possiamo certamente rispondere a tutte le vostre domande.

Le specie di animali selvatici che frequentano il lago variano di settimana in settimana, così come l’ora del tramonto quindi questa particolare esperienza si concorda con la direzione.

Per maggiori informazioni chiamate il 368 777 3871

oppure scrivete a waterbikealimini@gmail.com

waterbike
Waterbike Tour: molto più di una pedalata nel lago Alimini

Il Waterbike Tour nel lago Alimini. Ecco 5 motivi per farlo, suggeriti da chi ha già vissuto l’esperienza.

Il Waterbike Tour all’interno del lago Alimini è molto più di una pedalata. Ecco 5 motivi, suggeriti da chi ha già vissuto l’esperienza, per cui si dovrebbe intraprendere tale avventura.

La passeggiata in waterbike offre l’opportunità di visitare il lago Alimini grande, un luogo molto suggestivo, all’interno delle sue acque. Ma cos’è la water bike? È semplicemente una bicicletta che scivola a pelo d’acqua. Ma è molto più di una pedalata. Ecco 5 motivi, suggeriti da chi ha già vissuto l’esperienza, per cui si dovrebbe intraprendere tale avventura.

1. Riscopri l’essenziale

Esperienza, senso di libertà e un panorama mozzafiato. Potrai ammirare tutti gli angoli più nascosti di un luogo che altrimenti non avresti mai visto. Il vento ti soffia sul viso. Ascolti il cinguettio degli uccelli. Vedi i pesci che saltano e nuotano intorno accompagnando la pedalata. Respiri a pieni polmoni i profumi della macchia mediterranea.

2. È ecologica

La Water Bike e una bici che ti permette di pedalare sull’acqua tra la natura che cresce rigogliosa e indomita e la ricchezza del lago che regala sempre nuovi spunti di stupore.

La bicicletta è dotata di una struttura leggera montata su due galleggianti. La configurazione a catamarano offre grande stabilità. È facile da guidare, divertente e sicura. Raggiunge anche alte prestazioni: naviga fino a 10 nodi (18 km/h).

3. È un’esperienza unica

L’esperienza non svanirà, il paesaggio rimarrà ben impresso nella memoria perché non ci si è limitati a guardare ma durante tutta l’attività diventiamo parte integrante di quella natura e, in piccola parte, anche protagonisti.

Per gli appassionati di fotografia, la bici d’acqua offre vantaggi speciali. Dà l’opportunità di fermarsi ovunque nel lago e avere una prospettiva speciale (dall’alto di una sella) per scattare foto eccezionali. La prospettiva, poi, cambia durante la pedalata e c’è una nuova fantastica vista in ogni insenatura.

Il lago è una delle più importanti tappe e zone di svernamento per la migrazione degli uccelli e per la avifauna acquatica. Pertanto, l’area naturale riveste una primaria importanza per i naturalisti e gli appassionati di birdwatching.

4. È divertente!

Chi non ha bei ricordi d’infanzia, quando si andava in bicicletta durante le vacanze estive? Andare in bicicletta è ancora divertente, anche se si è adulti. Lo è ancora di più se con la bicicletta si pedala a pelo d’acqua. Pedalare con una water bike è un’attività ricreativa, un vero e proprio gioco acquatico che allevia lo stress e migliora l’umore: le endorfine fluiscono nel corpo e siete semplicemente felici della vostra vita.

5. È salutare

È un’opportunità per provare il ciclismo acquatico. Il ciclismo acquatico sta diventando un’attività fisica sempre più popolare. Questo nuovo sport, già ampiamente praticato in altri paesi del mondo e in altre zone d’Italia, è proposto nel Salento in esclusiva a Otranto, dal maneggio di Lucio, all’interno del lago Alimini Grande.

Saprete che lo sport produce ormoni di felicità e aiuta a rilassarsi. Ma lo sport all’aria aperta è ancora più salutare. In particolare, il ciclismo acquatico allena la parte inferiore del corpo. Fa lavorare i quadricipiti, i tendini del ginocchio e i polpacci. Aiuta anche a fare il cardio e migliora la salute cardiovascolare. Inoltre, è un’attività a basso impatto per le articolazioni il che lo rende una buona opzione per persone di ogni età.

 

Visita il lago Alimini in un modo nuovo ed emozionate. La waterbike ti darà una prospettiva nuova e potrai vedere le insenature più nascoste altrimenti impossibili da raggiungere.

SOLO SU PRENOTAZIONE

🚴🚴 Escursione accompagnata.
⌚ Durata: 1 ora.
👨‍👩‍👧‍👦 attività adatta anche ai bambini a partire dai 9 anni.
💵 Costo: 25,00 euro a persona.
Dal lunedì al giovedì
Mattina – Quattro partenze: 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
Pomeriggio – Tre partenze: 15.00 – 16.00 – 17.00
Da venerdì a domenica e festivi
Mattina – Quattro partenze: 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
🔔Numero massimo di partecipanti: 5
Si raccomanda abbigliamento comodo per pedalare.
Verifica la disponibilità su www.salentoescursioni.it
📞 Oppure chiama il 368 777 3871

 

laghi alimini
Laghi Alimini, un capolavoro della natura

I laghi Alimini, un vero e proprio capolavoro della natura, rappresentano una meta turistica tra le più apprezzate da italiani e stranieri.

Fino agli anni ‘70 del secolo scorso i laghi Alimini erano conosciuti solo dai salentini e da coloro che si interessavano a loro per motivi di studio o ricerca. Oggi, la valorizzazione turistica li ha resi motivo di attrazione facendogli raggiungere fama internazionale.

I laghi Alimini sono formati da due specchi d’acqua geometricamente irregolari, Alimini gran­de e Alimini piccolo o Fontanelle. Sono collegati tra loro da un ca­nale di origine naturale, denominato “Lu Strittu” lungo il qua­le, secondo il De Ferrariis (1492), passava la via romana “Traiana”, continuazione della via “Appia” che si fermava a Brindisi. Il lago Alimini grande sfocia nell’Adriatico attraverso un canale della stessa lunghezza del primo, presso la masse­ria “Case di Limini”.

In passato la zona degli Alimini era circondata da paludi e acque stagnanti. Tale situazione facilitava la diffusione della malaria e rendeva impossibile la pratica di un’agricoltura fruttuosa anche nelle terre non direttamente interessate.

Nell’ultimo ventennio dell’800 l’Ente Irrigazione e la sezione speciale Ente riforma contribuirono alla trasformazione fisico-economica dell’intera area. Attraverso interventi e una ristrutturazione del territorio, crearono i presupposti necessari per lo sviluppo socio-economico integrale delle popolazioni residenti.

Oggi, i Laghi Alimini costituiscono una delle zone umide più importanti e pregiate del paesaggio salentino. Infatti sono una delle aree naturalistiche più belle e interessanti d’Italia, situati a poco meno di 8 chilometri da Otranto. Incastonati tra il sapiente intreccio del verde intenso e profumato della pineta e della macchia mediterranea e l’azzurro del mare vicino, che incontra alla foce, tra una distesa di esili dune sabbiose, i Laghi Alimini costituiscono una delle aree più pregiate della natura e del paesaggio salentino.

—————————————————————————————————————————————————————-

Visita il lago Alimini in un modo nuovo ed emozionate. La bici d’acqua ti darà una prospettiva nuova e potrai vedere le insenature più nascoste altrimenti impossibili da raggiungere.
🚴🚴 Escursione accompagnata.
⌚ Durata: 1 ora.
👨‍👩‍👧‍👦 attività adatta anche ai bambini a partire dai 9 anni.
💵 Costo: 25,00 euro a persona.
Dal lunedì al giovedì
Mattina – Quattro partenze: 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
Pomeriggio – Tre partenze: 15.00 – 16.00 – 17.00
Da venerdì a domenica
Mattina – Quattro partenze: 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
🔔Numero massimo di partecipanti: 5
Si raccomanda abbigliamento comodo per pedalare.
Verifica la disponibilità su www.salentoescursioni.it
📞 Oppure chiama il 368 777 3871
immagine orari: Affari vettore creata da freepik – it.freepik.com